Strumenti trasparenti

Quello che davvero ci regala il minimalismo in ambito tecnologico è la scomparsa dello strumento, in favore del contenuto.

Non importa che ci sia di mezzo un tablet, lo schermo di un mac, un cellulare Android di ultima generazione o che altro: quando tutto funziona e non ci richiede fatica per essere utilizzato, sono i contenuti a farla da padroni, e noi ci dimentichiamo del mezzo tramite cui fruiamo.
Uno strumento minimalista è, in primo luogo, uno strumento trasparente.

Quali sono le caratteristiche che permettono al mezzo di scomparire?

  • Velocità: L’attesa sta tra noi ed il contenuto: un mezzo trasparente è un mezzo veloce, senza eccezioni.
  • Intuitività: Se devo pensare a come si usa, mi accorgo che c’è.
  • Completezza: Fruire del contenuto senza limitazioni dovute allo strumento è indispensabile per bypassare quest’ultimo. Ogni sua mancanza ne renderà evidente la presenza.
  • Automatismo: Un mezzo trasparente sa regolarsi da solo, auto-gestirsi, adattarsi. Richiedendo il minor  intervento possibile.

[Nota: questo articolo non è nuovo, viene riproposto, in forma abbreviata, da ‘L’Androide Minimalista’.
Non volevo andasse perso: è tra quelli che mi piacciono e che trasferisco in questa nuova sede.]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...