Un piccolo (e furbo) accorgimento

C’è un’app di per applicare filtri alle foto su Android, Pixl-O-Matic (c’è anche la web-app qui, se volete provarla).

I filtri sono belli, la qualità dell’app alta. Il fatto che sia gratuita e senza pubblicità poi la rende ancor migliore.
E poi c’è una cosa in più.

Secondo me la notano in pochi, ma è furba.
Quando finisci di editare la tua foto, il risultato finale ti viene presentato così:

  • Sfondo scuro
    si sa, le foto su fondo scuro guadagnano, sempre.
  • Dimensioni leggermente ridotte
    la foto sembra più definita, delineata, migliore.
  • Cornice
    Effetto museo inconscio -ecco, guardate! L’ho fatta io!-

Come risultato, il valore percepito dell’editing (e quindi dell’app) è superiore all’effettivo. Anche la soddisfazione ricavata è un po’ più alta di quel che dovrebbe effettivamente essere per due filtri e una cornice.

Un’ultima schermata ben studiata che chiude a dovere l’interazione utente, esattamente come il finale ben arrangiato di un brano musicale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...